All you need is love

It's easy.


Bookclub: romance con gli occhiali

Finché ho tempo, carica e voglia, devo sfruttare l'opportunità. Rivangando nella rete alla ricerca di recensioni per La viaggiatrice di O, mi sono imbattuta nella discutibile intervista operata da Valentina, titolare della libreria Lupo Rosso di Torino.
Memore di averla già incontrata da qualche parte, sono tornata su alcune puntate del bookclub telematico che avevo conosciuto grazie a una segnalazione di Ewan sul suo blog Il Sociopatico.
La segnalazione è QUI.
Il video, invece, è questo.


Un Bookclub è, come dice la parola stessa, un circolo o gruppi di persone che si riunisce - o come in questo caso si collega a Skype - per recensire o parlare di un determinato libro.
Usando le parole di una delle coinvolte:
Abbiamo deciso di riprendere il format di Vaginal Fantasy Hangout di Felicia Day e di creare la prima versione italiana dello stesso, parlando forse non di libri propriamente vaginali (contenenti una forte storia d’ammmmmore), ma quasi.
Personalmente, toglierei il quasi.
Prima di tutto: chi sono queste persone che ci parlano di libri? 
  • Daniela "QueenSeptienna" Barisone
Fa parte della redazione di Scrittevolmente, di cui è anche creatrice, un blog di letteratura e scrittura con il lodevole intento di neutralità, pertanto le recensioni che vi si trovano possono anche essere discordanti tra loro, anche sullo stesso libro.

La sua presentazione è:
Pseudo-scrittrice di pseudo-steampunk, ha creato Scrittevolmente per parlare di libri ed editoria in un modo che piace a lei. E’ diversamente ironica, litiga spesso con le persone, stupendosi ancora di quanta demenza ci sia in giro. Però si diverte.Con Ilovebooks ha pubblicato Automatismo Meccanico.
Con Lite Editions ha pubblicato Cronaca di un tradimento30 scatti di lancetteDi tentacoli e braccia di ferro e Mutant Domination.
Il racconto Il prigioniero è presente nell’antologia 365 racconti erotici per un anno e il brano Sufficit Animus nell’antologia 365 racconti sulla fine del mondo, entrambe edite da Delos Book.
Con EDS sono usciti due racconti di fantascienza, Il senso della vita e Loro, nella collana Scritture Aliene.
Con Ciesse ha pubblicato il racconto Vedo la gente morta nell’antologia D-Doomsday. Con la Sogno Edizioni ha pubblicato l’ebook Il ginepro.
Questo è il blog, dove si possono notare una certa adorazione per i Green Day. E, oltre che scrittrice di racconti, lo è anche di fanfiction.
Nulla contro le fanfiction, sia chiaro: del resto l'editoria italiana ci ha mostrato come possano diventare un successo editoriale no? Sì, sto trollando Lara Manni (che sarebbe ormai ora di chiamare col suo vero nome) e la Fazi, ma non il mondo - a me alieno e sconosciuto - delle fan fiction.
Denota una, mai nascosta, propensione al genere romance. Mi chiedo allora come mai nei video sia così reticente a farne aperta ammissione (nell'ultimo episodio del Bookclub afferma "prenderò il secondo solo per vedere come va a finire"...), anche se effettivamente ha ammesso senza remore di aver comprato il secondo romanzo di genere chick-lit, sequel del recensito Non morta e nubile.
Nell'episodio 6, recensione di A nudo per te, afferma di averlo recensito solo come regalo di Mondadori, ma di avergli dato tre stelline perché meglio delle solite cinquanta sfumature. Fingiamo di crederci? Anche no.

  • Valentina Di Martino
Ha aperto con Paola Boni una libreria a Torino. Vi lascio cinque minuti per riprendervi dalla notizia. Chi è Paola Boni? Ecco qua.
Da questa intervista, veniamo a sapere che:

DomandaCom'è nata la libreria Lupo Rosso, qual  è la sua offerta e qual è il bilancio di questi anni di attività?
Paola: La Libreria Lupo Rosso così com'è oggi, nasce durante un barbecue a casa di alcuni amici. Tra un bicchiere di vino e l’altro io e Valentina abbiamo deciso di unire la nostra comune passione per i libri e di entrare in società insieme, trasferendo la libreria da Padova (città nella quale avevo aperto la libreria un paio d’anni prima) a Torino.  Tra i nostri scaffali è possibile trovare qualsiasi tipo di romanzo di genere fantasy, horror e thriller, dal piccolo editore difficile da reperire di solito nelle librerie ai titoli più blasonati, nonché gadgets e oggetti di artigianato legati al fantastico. In questo primo anno di attività torinese abbiamo avuto un buon riscontro da parte di molti appassionati del genere e pian piano stiamo ampliando il nostro giro di clientela, cosa che, in un periodo comunque difficile come questo, ci fa ben sperare per il futuro.
Da quel che si deduce dai video, Valentina è una grande appassionata di urban fantasy, il che mi fa ulteriormente indispettire per il trattamento che ha inflitto al genere nella famigerata intervista con Elena Cabiati.
Non è l'unico video che si trovi su YouTube. Questo in particolare mi ha fatto accapponare la pelle: un incontro al Lupo Rosso con la stessa Paola Boni (tra l'altro, scopro che le riprese di quel video siano fatte da Madsem, da me conosciuto ai tempi di QNEJ: ciao sono quella che mangiava le cannucce al cioccolato. Il mondo è davvero piccolo, come canta Zazu).
Io non so se Valentina sia davvero convinta di quello che dice, o se invece faccia determinate affermazioni perché ha un'attività da mandare avanti e una collega di un certo tipo; nel secondo caso, non è meglio di nessuna casa editrice maggiore che mente per mandare avanti i propri affari. Nel primo, viviamo su due mondi diversi: non concepisco che una libraia assecondi l'ignoranza degli scrittori che fanno le loro presentazioni.

Eh va beh.
  • Paolo Cecchetto 
Non ho idea di chi sia, ma mi piacerebbe essere illuminata. Vorrei capire come sia finito in questa spirale di Book-romance, ma trovo una fortuna che ci sia, perché tende a puntualizzare ciò che generalmente non viene sottolineato dal resto della compagnia.


  • Cristina Battaglino
Anche su di lei si trova poco sulla rete.

Nonostante le mie remore, ecco gli episodi usciti sinora:
  1. Episodio 1 - Multiversum
  2. Episodio 2 - Warm Bodies
  3. Episodio 3 - Il bacio di mezzanotte
  4. Episodio 4 - Non morta e Nubile
  5. Episodio 5 - Kayla 6982
  6. Episodio 6 - A nudo per te
Se riuscirò a ricordarmene, finché durerà li segnalerò in tempo. Resta comunque un modo più divertente di altri di passare un'oretta, e magari avere un'idea di cosa leggere (o non...).


Nessun commento:

Posta un commento