Summer Nights

Summer sun, something's begun, but, oh, oh, the summer nights

L'estate ormai è al suo culmine.
Quando ero una giovane bambola le estati erano scandite dai centri estivi (per bambole meccaniche) e dal Festivalbar, che adesso, se Dio vuole, riposa in pace sostituito dai vari Marca Famosa Festival. Ma estate, evidentemente, significa anche ispirazione.
Nasce così il concorso Storie d'Estate indetto da Nativi Digitali Edizioni in collaborazione con la piattaforma THeiNCIPIT. Per partecipare ormai è già troppo tardi, possiamo solo raccoglierne i frutti interessandoci ai racconti in gara.
Voglio fare una promessa: io non ce l'ho con Nativi Digitali Edizioni.
Nonostante sia ancora perplessa dalla loro politica, non ho alcun motivo di dubitare delle loro sincere intenzioni. La piattaforma scelta, però, e sopratutto il suo funzionamento mi suscitano più di qualche sospetto.
Legittimo o meno, lo vedremo.



I concorsi letterari ormai sono decine, tutti diversi, con diverse modalità di partecipazione, gratuito o meno, con fini di pubblicazione o premi monetari. Si va da chi chiede cento euro a chi invece non fa pagare nulla. Storie d'Estate è un concorso gratuito.
Come una buona parte dei concorsi che stanno sorgendo ultimamente, a decidere però non è una giuria di esperti più o meno qualificati, bensì il pubblico stesso.
Questo sembra essere coerente con le discutibili scelte editoriali di alcune case editrici:
Per una vera e propria editoria libera,  
ogni autore non si dovrà più sottoporre alla farsa delle commissioni di lettura o, pseudo tali, le cui scelte più delle volte sono dettate da interessi personali e editoriali che altro, ma riteniamo che debbano essere giudicati solo ed esclusivamente dai lettori e dal mercato. 
Per questo motivo si è deciso che  tutte le opere che ci invierete potranno essere da noi pubblicate, senza alcun contributo da parte dell’autore, rispettando un ordine cronologico. 
Per ottenere questo sarà sufficiente scaricare il contratto in duplice copia e inviarlo a 
ARDUINO SACCO EDITORE – VIA L. BARZINI, 24 – 00157  ROMA oppure, inviare email a: arduinosacco@virgilio.it con la seguente dicitura: accetto condizioni contrattuale del contratto pubblicato sul sito, comunicare anche il numero telefonico e successivamente chiamare allo 064510237  per fissare l’appuntamento per l’impaginazione del libro e la realizzazione della copertina. 
Il giorno stesso come specificato nel contratto andrete via con le due copie in omaggio e la programmazione dell’uscita e del lancio del libro.
Arduino Sacco Editore
Quindi sembra che il futuro della letteratura, di genere e non, sia in mano al pubblico giusto?
Ma pubblico fatto di... lettori o aspiranti scrittori?
Il torneo letterario IoScrittore è chiaramente frequentato solo da aspiranti scrittori che leggono i colleghi e danno dei giudizi ragionati, anche se ovviamente soggettivi. Storie d'Estate, teoricamente, non è molto diverso. Il funzionamento di THeiNCIPIT, infatti, è questo:
Benvenuto nella prima piattaforma italiana di racconti interattivi online, dove a tenere le redini della trama sono i lettori, a metà tra gioco e narrativa. Leggi gli episodi, vota, commenta e cambia la storia insieme agli autori! THe iNCIPIT è l’inizio di un nuovo finale. E sei tu a decidere quale.
Entra nella storia
LEGGI Le storie di THe iNCIPIT sono divise in 10 episodi. Ogni episodio viene scritto dall’autore in base alle preferenze dei lettori, costruendo così una storia originale dal finale inaspettato. Tuffati nell’avventura, comincia a leggere dal primo capitolo.
Di’ la tua
E per intervenire fino in fondo nella storia lascia i tuoi commenti ad ogni episodio. Puoi scambiare le tue opinioni, idee e suggerimenti con gli altri lettori, con l’autore e con i tuoi amici condividendo l’avventura interattiva sui social network. 
Scegli una delle tre possibilità al termine di ogni capitolo, il tuo voto si unirà a quello degli altri lettori per cambiare la trama del racconto.
Naviga facilmente tra gli episodi della storia. Così puoi riprendere da dove eri rimasto o recuperare gli episodi persi se scegli di giocare con una storia già iniziata.
Segui le tue storie e i tuoi autori preferiti! Sarà più facile rimanere aggiornati sullo sviluppo del racconto e sulle nuove storie senza perdere neanche un episodio.
 
Più punti, più gloria
Il numero di lettori, voti e commenti di una storia determina il suo punteggio in iNCIPOINTs e la sua posizione nella classifica di THe iNCIPIT. Quale sarà il racconto più apprezzato dai lettori? Ogni storia ha un indicatore che mostra il suo punteggio in iNCIPOINTs. Maggiore è il numero, maggiore è la visibilità e la promozione che THe iNCIPIT garantirà alla storia e al suo autore.
Voglio essere chiara: Nativi Digitali fin dall'inizio ha presentato il concorso come un gioco divertente, poco di più. Non avrebbero potuto essere più onesti di così e di questi tempi l'onestà è merce rara.
Non ce l'ho con Nativi Digitali così come non ce l'ho con THeiNCIPIT, ha un suo funzionamento, che a me non piace, quindi non ne prendo parte ma non lo vedo nemmeno dannoso. Francamente, però, non credo sia uno strumento adatto per un concorso. Non c'è alcuna prospettiva di crescita personale come autore, non c'è alcuna reale prospettiva di essere notati.
Se capisco bene perché affrettare a partecipare a concorsi indetti da case editrici del calibro di Mondadori, con la speranza di essere notati nel mucchio, invece qui quella possibilità non esiste.

Quindi: concorso chiaro, amicizia lunga.
Non ho partecipato, non mi interessava partecipare, ma ho letto i racconti in gara e i vari commenti. La mia impressione purtroppo è stata altalenante, com'è ovvio aspettarsi comunque da un sito del genere.
Perché ho avuto la sgradevole sensazione che da alcuni questa piattaforma sia trattata come una sorta di EFP però con pretese autoriali: non stiamo facendo fan-fiction, questa è reale narrativa.
Siccome mi piace farmi nemici a gratis e non ne ho già abbastanza per tutto il web, ma siccome so anche che per fortuna non attirerò le frange estremiste come avvenuto di recente, riporto le trame di alcuni dei racconti postati. Non analizzerò i racconti, rimetterò solamente le trame al giudizio vostro e mi occuperò dei commenti invece pervenuti alle varie storie.

Innanzitutto partiamo da qualche statistica: i racconti in gara in tutto sono ottantuno.
In questi, sono così ripartiti per genere:
• 17 racconti di genere rosa;
• 15 racconti di genere avventura;
• 15 racconti di genere humor;
• 10 racconti di genere fantasy;
• 9 racconti di genere giallo;
• 6 racconti di genere fantascienza;
• 4 racconti di genere horror;
• 2 racconti di genere fiabe;
• 2 racconti di genere storico;
• 1 racconto di genere eros.

Non essendo ferrata su tutti i generi letterari presentati, mi concentrerò solamente su fantasy, fantascienza, horror e storico, lasciando decidere ai posteri se la mia impressione di sito di fan-fiction sia superficiale o meno.
Per chi vive su un asteroide, chiarisco:
Una fanfiction o fan fiction (abbreviato comunemente in fanfic, FF o fic) è un'opera scritta dai fan (da qui il nome) prendendo come spunto le storie o i personaggi di un'opera originale, sia essa letteraria, cinematografica, televisiva o appartenente a un altro medium.
La diffusione delle fan fiction è tuttavia esplosa con l'arrivo di internet grazie al basso (o nullo) costo di pubblicazione e diffusione. La Rete abbonda di opere di fan fiction, costruite soprattutto intorno a personaggi particolarmente amati, tratti da film, fumetti, manga, anime, videogiochi o romanzi. Tali opere vengono spesso ideate dai fan per fornire una propria visione della storia, creando situazioni che si inseriscono nella continuità in un momento precedente o successivo alla trama dell'opera originale, oppure inserite nel corso della trama stessa, con l'intento di "completare" parti che non erano state approfondite dagli autori originali. In altri casi i fan si divertono anche a creare situazioni alternative alla storia, in modo da utilizzarle anche come spunti per criticare e parodiare il racconto.
Attenzione: le citazioni saranno prese da vari capitoli delle storie, quindi contengono ovviamente spoiler.

Iniziamo dal genere meno rappresentato: lo storico.
Jeanne: la santa che amava il diavolo ~
Trama: Giovanna d’Arco (Jeanne) cavalca a fianco di Gilles de Rais: due valorosi soldati pronti a liberare la Francia dall’invasione inglese.  Una profonda amicizia li lega, ma Jeanne non sa o, forse, finge di non sapere quello che Gilles nasconde nelle segrete del suo castello. 
A oggi: 9/10 episodi, 111 commenti
Citazioni:
• Dopo cena, Gilles la strinse a sé e le promise che, nei giorni seguenti, avrebbero discusso della loro situazione e avrebbero trovato una soluzione. Jeanne sentì la tenerezza che quell'abbraccio le trasmetteva e si commosse, sentendosi amata e protetta, per la prima volta nella sua vita.
• In quel momento, Gilles sembrò tornare in sé, rendendosi conto di tutto quello che Jeanne aveva appena scoperto. Si alzò in piedi e il bambino che teneva in grembo cadde senza vita sul pavimento. “Jeanne, posso spiegarti ogni cosa. Non te ne andare”, ma era troppo tardi. La ragazza era già uscita da quella stanza mortifera e correva senza fiato verso la sua camera, per recuperare la spada.
• “Avrei voluto regalarti una vita migliore di quella che hai dovuto vivere fin’ora” continuò Gilles che ormai era dietro alla porta, “perdonami”. Jeanne si spostò dalla porta e, inesorabilmente, attese che venisse aperta. Passarono i minuti, ma non accadde nulla. Tutto era di nuovo immerso nel silenzio e Jeanne iniziava a pensare che Gilles si fosse appostato lì fuori, pronto ad ucciderla appena lei sarebbe uscita dalla stanza. Con rassegnazione, Jeanne raccolse le sue cose e decise di andare incontro al suo destino. Forse sarebbe morta quella notte, ma non sarebbe successo senza provare a lottare. Sapeva quanto fosse forte Gilles; molte volte l’aveva difesa e le sue tecniche di combattimento erano inarrivabili. 
Protagonisti della storia:
~ Giovanna d'Arco
~ Gilles de Rais

Commenti degni di nota:
locullo, autore della storia in concorso Tropico Balcanico
19/06/2014 at 14:15
Scelgo la fornicazione, che ha più probabilità di realizzarsi nel bosco che non nella locanda, dove potrebbero essere assegnati loro due separati alloggi.
(Ma prima un bel coniglio, che peraltro della fornicazione è quasi la prosopopea…)
A, Autore della storia in concorso Il lago
19/06/2014 at 14:43
Scelgo la possibilità di proseguire il cammino fino all’alba. L’attesa accende il desiderio.
Cassandra
Autore della storia in concorso Un viaggio fin troppo tranquillo
23/06/2014 at 12:15
Mi fa piacere che ci sia qualche racconto storico da queste parti! Utilizzare Giovanna d’Arco e Gilles de Rais come protagonisti è una scelta senza dubbio audace, ancor di più lo è creare quest’aura di desiderio insoddisfatto fra i due. Ma le scelte audaci sono sempre premiate!
Per la mia visione romanzata della purezza totale della Pulzella d’Orleans, ho scelto l’opzione per cui Gilles starà fuori ad attendere l’alba.
Michele D'AngeloAutore della storia in concorso L’Ultima Estate
24/06/2014 at 17:37
Per me proverà a prendere il discorso durante il viaggio, ma per una cosa o per l’altra non riuscirà a dirle tutto. O non vorrà, in preda ai dubbi su quale possa essere la sua reazione. ^^ Scrivi davvero bene e hai un ottimo ritmo narrativo, bravissima! E poi sono molto affezionato ai personaggi di Jeanne e Gilles, perciò ti seguo volentieri!^^
monica71, 11/07/2014 at 09:32
Caspita… non avrei mai immaginato cosa nascondesse quell’ urlo….
Credo che fuggira’ dal castello (ho votato cosi…) che paura….!!!mi sto appassionando sempre piu’!!bello bello!!
Michele D'Angelo, Autore della storia in concorso L’Ultima Estate
11/07/2014 at 09:50
Jeanne è una combattente e di orrori ne ha visti tanti. Questo forse è il peggiore, ma secondo me non si limiterà a fuggire. Non è da lei. Dopo essersi armata tornerà ad affrontare Gilles, chiedendogli una spiegazione. Dubito che qualunque cosa lui dica possa calmarla, ma in fondo è pur sempre l’uomo di cui è innamorata! ^^ Bellissimo capitolo, hai costruito perfettamente l’atmosfera, la tensione e l’orrore di Jeanne. Peccato per la tragicità di questo amore, ma sono l’ultimo a poter parlare! :p

Maiden of Steel for the faith to the King

~ Un viaggio fin troppo tranquillo ~
Trama: Thomas Rowe, un mercante inglese di epoca elisabettiana, deve raggiungere Firenze per questioni di affari e per tornare dalla moglie. Un uomo gli proporrà un interessante affare: trasportare e consegnare un oggetto poco ingombrante al prezzo di una lauta ricompensa.
A oggi: 8/10 episodi, 78 commenti
Citazioni:
• Al suo interno, poggiato su un cuscino di velluto color porpora, era poggiato un cranio di dimensioni ridotte. Non si poteva definire esattamente come un cranio umano, poiché sembrava essersi rimpicciolito e data la strana disposizione degli zigomi e il leggero allungamento della scatola cranica; certamente non era un cranio di un animale. Un’altra particolarità era la fitta rete di strane incisioni che marcavano tutta la reliquia. Sembrava un alfabeto o un insieme di simboli alchemici, ma per Thomas, per quel poco che sapeva, sarebbero potuti anche essere scarabocchi.
“Vediamo se ho compreso bene: io adesso devo dire ai miei esperti marinai che possiamo portare questa nave fuori dal porto ed intraprendere un lungo viaggio verso dei cieli ancora più scuri. Mi state dicendo che nessuna disgrazia accadrà a me, ai miei uomini o al mio carico per il semplice fatto che quel vostro dannatissimo teschio dipinto mi proteggerà da ogni sventura?”

“Se proprio vogliamo ridurre a così banali parole la potenza di una reliquia angelica coniugata ai sacri simboli, allora sì: il vostro viaggio sarà protetto dalla reliquia.”
• Quella reliquia puzzava davvero di diabolico? Magari Abraham Mullens non era stato totalmente sincero con lui e gli aveva rifilato un oggetto proveniente dagli inferi. Era stato davvero troppo ingenuo ad accettare quell'incarico?
 Protagonisti della storia:

~ Thomas Rowe, mercante
~ John Rowe, mercante

Commenti degni di nota:
AAutore della storia in concorso Il lago19/06/2014 at 20:13Mi piace il tuo stile, descrivi bene. Ovviamente io accetterei l’incarico e me ne fregherei dei dubbi.
Michele D'AngeloAutore della storia in concorso L’Ultima Estate19/06/2014 at 20:47Per me gli proporrà di discuterne alla locanda. Se io fossi il capitano e un tizio sconosciuto mi si presentasse con uno scrigno di lingotti come minimo vorrei assicurarmi che 1) conosca davvero mio fratello come sostiene, e 2) avere qualche dettaglio in più sul carico. All’epoca ti facevano la pelle, se ti beccavano a contrabbandare. Questo un mercante esperto come lui di sicuro deve saperlo. ^^ Bell’inizio, il romanzo storico è un genere difficile da scrivere ma quando è ben fatto è un piacere da leggere! ^^
Siccome potrebbe sembrare che io estrapoli commenti dal contesto per portare avanti una tesi, siete liberi di confrontare voi stessi i commenti alle due storie per altro esposti dagli stessi commentatori.
Non voglio sminuire per forza le storie d'amore (anche se per questo esiste il genere rosa, piuttosto che lo storico, dato che il fulcro del primo racconto è quello), ma trovo che solo il secondo sia veramente un racconto storico.
Non entro nel merito se siano ben scritti o meno, non è questo il punto.
Il punto è che la differenza tra i due a livello contenutistico è abissale: mentre il secondo cerca di far comprendere come sia quell'epoca diversa sia a livello di usi e costumi, sia di credenze e comportamenti, il primo non fa altro che girare intorno alla tragica storia d'amore tra i due protagonisti, probabilmente anche snaturati dal loro contesto.
Eppure, il primo racconto ha più punti del secondo. Come mai?
Perché il funzionamento di THeiNCIPIT è questo.
Più commenti, più punti, più visibilità. Il gioco è tutto racchiuso in questo concetto.

Dato che ora il funzionamento è chiaro, non copierò altri commenti ma solo le trame del genere horror.


L'estate della coscienza ~
Trama: Manchester in una tranquilla serata di luglio del 2006 viene scossa da un cruento fatto di cronaca: il diciottenne Edward McLuster viene arrestato con l’accusa di aver ucciso brutalmente il coetaneo Sheldon Murphy. È veramente così oppure la verità è un’altra, qualcosa che forse è meglio non sapere?
A oggi: 4/10 episodi, 17 commenti
Note
~ Wall of text. Non c'è formattazione, nessun paragrafo
~ Le domande non fanno pensare a un horror, purtroppo


Groove Demoniaco ~
Trama: Roberta, studentessa, trascorre alcuni giorni a Bratislava per la sua tesi su un gruppo rock di cui negli anni si sono perse le tracce. Scavando nel loro passato, si avvicinerà a un male che è radicato nel profondo e ne contamina il lascito musicale.
A oggi: 5/10 episodi, 42 commenti
Dormiunt ~
Trama: Una bambina viene affidata a una coppia di coniugi gentile e premurosa. Ciononostante, la piccola Sara ha uno strano presentimento: in quella famiglia si cela il Male. Ma in quali forme esso si manifesterà, nemmeno la sua fantasia può immaginarlo. L’orrore stavolta non avrà limiti.
A oggi: 4/10 episodi, 13 commenti
Il veliero in secco ~
Trama: Un veliero arenato su una spiaggia, un tesoro tutto da esplorare apparso all'improvviso, due adolescenti alle prese con una piccola avventura che può tramutarsi in un incubo. Questa volta l’estate durerà più a lungo del previsto e il caldo sarà molto più torrido.
A oggi: 10/10 episodi, 114 commenti
Genere fantascientifico.

L'ultima estate di Blacksound Hill ~
Trama: La guerra coloniale si trascina da decenni. I ricordi tormentano uno dei prigionieri di Ganimede, la più grande delle lune lager di Giove. Negli ultimi sussulti di una guerra mostruosa, il miraggio delle estati passate a Blacksound Hill è tutto ciò che gli resta.
A oggi: 5/10 episodi, 40 commenti
Anime di latta alla fermata del treno ~
Trama: Una via di mezzo tra uno sguardo proiettato verso un futuro immaginario e temi attualissimi anche al giorno d’oggi: invezioni fantascientifiche e megalopoli, ma senza dimenticare rivalità, tradizioni, amore, lavoro e anche violenza; così come gli uomini di tutti i giorni li interpretano e li vivono.
A oggi: 8/10 episodi, 137 commenti
 Mondiali 2154 ~
Trama: Mondiali del 2154. Come sempre le squadre si affronteranno per ottenere la Coppa del Mondo, ma per la prima volta una nuova squadra si aggiunge alla competizione. Nonostante le proteste, la sua partecipazione è stata ammessa. Viene dalla Cina, ed è la prima squadra ad ospitare dei Cloni.
A oggi: 9/10 episodi, 236 commenti
 Terza Opzione ~
Trama: “Vivo o morto, vero o falso, buono o cattivo, reale o immaginario. Ci hanno insegnato che spesso la realtà non può essere altro che dicotomica. O sei vivo o sei morto. Non c’è una terza opzione. Falso. C’è sempre una terza opzione. O meglio, non esiste fino a prova contraria.”
A oggi: 8/10 episodi, 178 commenti
 L'Ultima Estate ~
Trama: Dopo l’Incidente che ha quasi spazzato via il genere umano e ha reso inabitabile la Terra, i superstiti ora affollano le uniche zone sicure: le spiagge. L’umanità, incalzata da fame e miseria, sembra attendere la fine. Che potrebbe essere più vicina del previsto, tra l’altro…
A oggi: 8/10 episodi, 231 commenti
 Agua ~
Trama: Futuro prossimo, le risorse idriche sono terminate, quella poca acqua ancora rimasta viene utilizzata come moneta di scambio. In questo scenario si muove una donna alle prese con una missione che potrebbe cambiare le sorti del mondo.
A oggi: 8/10 episodi, 178 commenti
Tiriamo le somme: per il momento solo uno dei racconti postati sembra fuori genere. Probabilmente sono stata ingenerosa, dopotutto. Che siano belli o brutti, gli spunti sono variegati e c'è davvero l'imbarazzo della scelta per chi voglia partecipare al gioco, come lettore e come scrittore.
Infine, quindi, fantasy.

 Il cielo di sopra ~
Trama: Nell'estate di Liberty, la più grande città del magico continente di Celentir, un ragazzino fuggito di casa incontra un prestigiatore da due soldi. È l’inizio di un viaggio che durerà ben poco, ma che cambierà notevolmente entrambi.
A oggi: 8/10 episodi, 63 commenti
 Ambra, sai nuotare? ~
Trama: Ambra affronta tristemente  l’estate poiché le sue amiche l’hanno lasciata sola; una mattina come tante trascorsa al mare, la spinge a desiderare il profumo notturno della baia e tutto ciò che ne consegue…in preda alle palpitazioni di un amore fantastico.
A oggi: 8/10 episodi, 183 commenti
  Il Destino chiama solo d'Estate ~
Trama: Troppo stupido per il fantasy e troppo epico per lo humor. Scoprite la storia del Ragazzo, stereotipo di un eroe, in attesa della sua grande avventura. Scoprite Talesya, un mondo sottomesso alle leggi del fantasy.
A oggi: 7/10 episodi, 81 commenti
UNuovo Mondo ~
Trama: Un giovane desideroso di vacanze e di mare si ritrova in una caverna sottomarina e davanti a qualcosa di inaspettato che lo porterà a qualcosa di fantastico.
A oggi: 8/10 episodi, 94 commenti
IDono di Tsukuyomi ~
Trama: Jorge è un mercenario portoghese che vive a Nagasaki. Viene assoldato da un francescano per andare dallo Shogun, a Edo. Viaggiano con un daimyo locale, la cui carovana trasporta un dono per lo Shogun di cui nessuno conosce la natura, protetto da incantesimi. E un gatto bianco lo segue ovunque.
A oggi: 6/10 episodi, 66 commenti
Cronache del mese di metagitnione ~
Trama: Una battaglia quattro contro uno non è pari, ovviamente. Ma se quell’uno fosse un titano? Un titano, contro tre divinità e una ragazza il cui peccato fatale potrebbe essere quello di non aver mai amato.
A oggi: 4/10 episodi, 25 commenti
Amara speranza ~
Trama: Lei sarebbe la tipica teenager, ribelle e fissata con la musica. Ma l’intero mondo dal quale proviene è ben diverso da quello che conosciamo. Il suo destino è già stato scritto. La sua morte fa parte di una tradizione che non può essere spezzata. La sua sentenza sarà emessa l’ultimo giorno d’estate.
A oggi: 2/10 episodi, 10 commenti
~ Lo specchio del tempo ~
Trama: “Emma svegliati”. Ancora intorpidita mi sforzai di separare le ciglia l’una dall'altra. Una voce non nuova continuava a chiamarmi. Vidi quelle simpatiche orecchie appuntite brillare sotto il raggio del sole che filtrava attraverso le veneziane, ma prima ancora vidi quegli occhi color dell’oro.
A oggi: 2/10 episodi, 13 commenti
Il lago ~
Trama: Un uomo cammina nel bosco alla ricerca di qualcosa che lo tranquillizzi dopo l’ennesima notte di incubi. È attratto dal lago poco distante e dall’atmosfera di nebbia e mistero che si respira nelle sue vicinanze. Non può immaginare che proprio nelle sue acque si celi un terribile segreto.
A oggi: 1/10 episodi, 13 commenti
 Lo specchio del tempo ~
(ce ne sono due, N.d.S.)
Trama: Anna e il marito vanno in vacanza a Cattolica, sulla riviera adriatica. La visita al castello di Gradara, teatro della tragica storia tra Paolo e Francesca, provoca l’apertura di una finestra temporale attraverso la quale assisteranno agli eventi del passato che non possono modificare.
A oggi: 10/10 episodi, 112 commenti
Questo è quanto.
Conclusioni: THeiNCIPIT può essere davvero un giochino interessante, ma il massimo delle critiche che ho trovato è stato quello di formattare perché con il testo tutto attaccato non si capisce nulla. Qualche sporadico, quasi fortuita, correzione di refusi quando se ne accorgono, poi il nulla.
Commenti sulle varie scelte, "cosa farei io al posto del personaggio" e così via.
Quindi, in definitiva, iscrivetevi e partecipate alla piattaforma solo se cercate un giochino di scrittura. Non fatevi illusioni sul poter migliorare o aspirare a qualche pubblicazione (insomma, non scambiatelo per 20lines e già lì...), usate i generi giusti per cortesia anziché tentare di spacciare romance e paranormal romance per quello che non sono, perché chi inizia a leggere il sito dal racconto di Giovanna d'Arco potrebbe fraintendere tutta la funzione dello stesso.

Sigla.


1 commento:

  1. Premetto che non ho partecipato, né tantomeno seguito il concorso in questione, anche se conosco Nativi Digitali e mi sono imbattuto nella promozione di Storie d'Estate in giro per il web. Anch'io non amo questo genere di concorsi, come ad esempio 20lines promosso dalla Rizzoli. Quindi ne sto alla larga. Partecipo, ma ad altri concorsi.
    Sono due i punti che hanno attirato la mia attenzione nel tuo post. Il primo è sul motivo per cui le case editrici, famose o meno, promuovano questo tipo di concorsi. L'idea che mi sono fatto io e che non abbiano idea di cosa attiri il lettore. Quindi anziché salire in cattedra, come hanno sempre fatto, e dare indicazioni ai lettori su cosa leggere (nel caso dei concorsi questo ruolo è della commissione che valuta i testi), lasciano ai lettori stessi il ruolo di giudice. Come dire: scegliete voi cosa leggere.
    L'altro punto riguarda la tipologia di pubblico che partecipa in qualità di giudice a questi concorsi. Sono per il 95% gli stessi aspiranti scrittori. Ora, per quanto gli aspiranti scrittori possano anche essere a loro volta lettori (ma è proprio così?), io sarei molto più attratto da un concorso dove i giudici non siano altri aspirati scrittori, ma i lettori ultimi. Se si impedisse a chi partecipa di commentare e votare gli altri partecipanti, sarebbe secondo me un passo avanti in questa direzione. In fondo se partecipo a un concorso letterario lo faccio per tre motivi:

    1. acquisire esperienza;
    2. farmi conoscere;
    3. vincere.

    In realtà nella mia testa l'ordine è: prima il 2, poi l'1 e infine il 3.
    Nei concorsi in cui non si fa esperienza, non ci si fa conoscere dal grande pubblico e si vince la stima (forse) di altri aspiranti scrittori e poco altro... be' non parteciperei.
    Questo è il mio pensiero personale, naturalmente. :)

    RispondiElimina